Il buono, il brutto, il cattivo

VENEZIA – FIORENTINA = 1 – 0

La peggiore Fiorentina della stagione gioca una partita nettamente insufficiente e torna dallo Stadio Penzo senza punti e con tanti dubbi. Dopo le prove scintillanti, il pressing a tutto campo, le tante occasioni create e sprecate in 90 minuti, la squadra di Italiano compie un immenso passo indietro e commette troppi errori per poter portare a casa anche un solo punto. Una squadra insicura, disattenta, imprecisa, a tratti anche svogliata, viene dominata nell’atteggiamento dalla compagine di Zanetti che porta a casa meritatamente l’intera posta in palio. La Fiorentina denota stavolta tante debolezze, tecniche, tattiche e di ritmo che analizzeremo nella nostra rubrica e nel Corner Viola. Una delusione inaspettata che speriamo sia solamente una brutta parentesi in una stagione che fino ad oggi aveva regalato bel calcio, emozioni e risultati. Sarà importante rimettersi subito in carreggiata fin da domenica contro un Cagliari che sta cercando di rilanciarsi dopo la vittoria contro la Sampdoria.

IL BUONO

  • Sottil: lo so, molti di voi mi prenderanno per pazzo ma il giovane esterno prodotto del vivaio è stato l’unico a puntare il diretto avversario finché è stato in campo. Ha commesso anche diversi errori ma almeno ci ha provato, ha lottato, ha mostrato di tenerci. Nel deserto viola di stasera, basta ed avanza per meritarsi una sufficienza ampia. Dispiace per il rosso immeritato, ma nel buio viola, una piccola luce.

IL BRUTTO

  • Italiano: il principale responsabile della sconfitta viola. Non ne azzecca una nemmeno per sbaglio. La formazione iniziale è errata, i cambi anche! Non si capisce perché una squadra come la Fiorentina debba privarsi dei migliori calciatori quando vanno in nazionale. Si può capire quando tornano a ridosso della partita, ma considerando che si giocava di lunedì come si può pensare di rinunciare a Gonzalez, Torreira, Pulgar e Quarta contemporaneamente? La squadra vince o perde grazie ai calciatori non all’allenatore… anche fosse il più bravo del mondo!! Anche stavolta poi gli avversari hanno dimostrato di aver capito perfettamente come gioca la squadra viola. Lasciare sfogare gli avanti della Fiorentina per 20 minuti e poi prendere le misure… riusciamo a cambiare lo spartito ogni tanto? Per non parlare poi del gol subito: ennesima rete su palla in verticale con gli attaccanti che partono sul filo del fuorigioco. Siamo in grado di prendere delle contromisure? Eppoi ancora Benassi terzino destro…. Voliamo bassi e facciamo giocare i migliori….sarebbe già qualcosa!!
  • Callejon: prego spiegare all’esterno spagnolo che non è rugby! Possiamo anche passare la palla in avanti!! Semplicemente impresentabile.
  • Vlahovic: per 850.000 euro l’anno un movimento da centravanti a partita si può anche fare. Ed anche ogni tanto venire incontro alla palla se non è troppo disturbo. Dai che domenica ci vediamo!
  • Biraghi: ormai mi conoscete, non sono del club anti Biraghi a prescindere però almeno stasera che una squadra aveva la maglia bianca ed una la maglia nera si poteva anche riuscire a passare un pallone al compagno. Vabbè sarà per la prossima volta….

Ci vediamo al Corner Viola!!

8 pensieri su “Il buono, il brutto, il cattivo

  1. Luca sono d’accordo con te su TUTTO: Sottil migliore in campo, Callejon impresentabile, Biraghi insopportabile, Italiano confuso, arbitraggio scandaloso come al solito e Vlahovic… lo aspetto al Franchi Domenica.

    "Mi piace"

  2. Sottil???
    Forse abbiamo visto due partite diverse, io gli ho visto vincere 1 duello contro Ebuehi, gli altri 58 li ha vinti il veneziano.
    Quando è stato invertito di campo ha combinato il disastro evidenziando ancora una volta problemi caratteriali che a quell’età li non esiste.

    "Mi piace"

  3. Ho una domanda per il Corner Viola: secondo voi quanto ha influito sullo spogliatoio la notizia del mancato rinnovo di Vlahovic ? Ieri se non ho contato male 6 ammoniti, un espulso (e potevano essere due perché Odriozola a Roma non finisce il primo tempo), un mezzo litigio tra Bonaventura e Sottil e finale sotto il settore ospiti che tutti quanti abbiamo visto. Era proprio necessario ?

    Grazie, un abbraccio

    "Mi piace"

  4. Si torna lì: Amrabat non è un regista (primo tempo clamorosamente sotto ritmo e noiosamente orizzantale) e Benassi non è un terzino (ripresa con poca ampiezza ed evidente pendenza a sinistra della squadra)! Se a ciò aggiungiamo una partita non memorabile di Bonaventura, le solite difficoltà di Biraghi quando riceve palla sui piedi da fermo, ecco spiegato come un buon Venezia (sottovalutato da me, ma evidentemente pure da qualcuno più rilevante) sia riuscito a incartare una Fiorentina “iachiniana”!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...