18 pensieri su “Corner Viola Pre match Fiorentina Roma 58 puntata

  1. Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Cristante, Pellegrini, Zalewski; Zaniolo, Abraham.
    Questa è la formazione tipo di Mourinho. A questi 11 si aggiunge il jolly Mkhitaryan, che viene schierato come uno dei 3 centrocampisti o come trequartista in appoggio ad Abraham. Per trovargli spazio Mourinho talvolta arretra Cristante in difesa, talvolta mette in panchina Zaniolo. Tuttavia, le partite più divertenti della Roma sono quelle in cui Zaniolo e Mkhitaryan sono in campo contemporaneamente, perché entrambi hanno una tale fantasia che riescono a rendere spumeggiante anche un gioco notoriamente bruttino come quello di Mourinho.
    Stasera Mkhitaryan non era a disposizione e Zaniolo è entrato solo a frittata fatta, e quindi per la Roma non c’è stato scampo. Detto questo, sarebbe riduttivo dire che la Roma ha perso perché le mancavano questi 2 giocatori o per gli errori individuali sui nostri gol: ha perso anche perché aveva davanti una Fiorentina ferita nell’orgoglio dalle recenti sconfitte, e obbligata a vincere in ogni modo dopo che l’Atalanta era tornata con 3 punti da La Spezia.
    Proprio il fatto che la Fiorentina avesse un solo risultato a disposizione mi preoccupava molto: questa squadra fino all’anno scorso aveva dimostrato di avere pochissima personalità, e quindi temevo che la consapevolezza di dover vincere a tutti i costi avrebbe messo ai giocatori una pressione impossibile da gestire per loro. E’ successo l’esatto contrario, perché la Fiorentina ha “azzannato” la Roma con una tale ferocia che dopo 10 minuti eravamo già sul 2 – 0: questa è l’ennesima riprova del fatto che Italiano ha fatto un lavoro enorme anche a livello psicologico, non solo a livello di gioco. Nelle ultime partite aveva commesso un errore dietro l’altro, ma stasera si è riscattato alla grande.

    "Mi piace"

    • Scusa se ti risponde solare adesso ma ero allo stadio. Assolutamente d’accordo, dopo alcune prove opache da parte di tutti, a partire dal tecnico, stavolta la Fiorentina è tornata quella che abbiamo amato fino a 3 settimane fa. Corta, aggressiva, senza paura…. Contro una squadra che veniva da una battaglia Europea è stato più che sufficiente. Adesso dipende nuovamente da noi! Speriamo di non suicidarci!!

      "Mi piace"

    • Io penso wwayne che il nostro gioco d’attacco c’è quando la squadra funziona. E per funzionare deve essere al meglio della condizione fisica. Perché il gioco di Italiano si alimenta solo grazie al movimento collettivo, che consente di eludere il pressing avversario coi passaggi tra le linee. Se la squadra è in condizione crea occasioni (e i nostri attaccanti devono migliorare le scelte e le conclusioni a rete). Quando manca la condizione ottimale (ogni squadra ha cali nell’arco della stagione) purtroppo credo che la soluzione tattica diversa con questo allenatore sia irrealizzabile. Quindi l’unica cosa che si può fare è dargli una rosa più qualitativa e più lunga. Per quello che ha fatto vedere se la merita.
      Aspetto di sentire su questo punto il parere di Flavio oltre che del Lungo

      "Mi piace"

      • Caro Ugo, ne parlavamo giusto allo stadio ieri sera con Flavio. Nel momento di calo della stagione, spetta alla qualità emergere per poter vincere quelle partite complicate in cui non vai a tutto gas. In questo dovrà essere brava la società a trovare calciatori adatti al gioco di Italiano che abbiano quella qualità che ancora manca.

        "Mi piace"

      • Sono totalmente d’accordo, ci vuole una rosa più lunga e più qualitativa allo stesso tempo. Intendo dire che è inutile allungare la panchina, se poi come riserve continuiamo a comprare gente del livello di Terzic e Kokorin: dobbiamo allungare la panchina con degli elementi che sono già dei buoni calciatori (come quando comprammo Bobo Vieri per fare da rincalzo a Pazzini) o che potrebbero diventarlo in futuro (come quando comprammo Jovetic per farlo crescere all’ombra di Mutu). E non è vero che i bravi giocatori non vengono a fare la riserva nella Fiorentina: se li sai scovare ne trovi 50 disposti a venire a Firenze anche a piedi.

        "Mi piace"

  2. Grazie Lungo grazie Flavio per le risposte. Siete bravissimi e molto equilibrati nei giudizi. Secondo me l’analisi pre-partita è quella più importante. Venendo a domani io credo che conteranno molto i duelli individuali e le anticipazioni di stampa ipotizzano turn over di Mou sulle fasce. Ecco se giocasse Viña (ha il passo di Biraghi meno dinamico del polacchino) io credo che lo si debba attaccare con Nico e Odrio, possiamo fargli male da quella parte. Anche perché sia che giochi Ibanez o Kumbulla, è la zona dove la Roma è meno forte difensivamente. Ultima cosa: la Roma anche col portiere, soffre il pressing e fatica a costruire dal basso in maniera ordinata. Speriamo di vincerla, si può fare

    "Mi piace"

    • Grazie a te Ugo per seguirci sempre e per i tuoi complimenti! Sono assolutamente d’accordo che con Vina la Roma perde esplosività e passo… Lì dobbiamo attaccare per fare male! Si può fare!!

      "Mi piace"

    • Caro Ugo, il turnover sulle fasce non c’è stato, ma finora è stato soltanto un bene: infatti Karsdorp ci ha regalato il primo gol facendo un fallo da rigore, e Zalewski ci ha regalato il secondo non pressando Bonaventura quando si è avvicinato alla porta.
      Comunque per me Jack avrebbe fatto gol anche se lo avessero pressato: quando decide di andare in porta i giocatori che lo possono fermare si contano sulle dita di una mano! 🙂

      "Mi piace"

  3. 2 mesi fa Veretout e la moglie hanno invitato tutti i loro amici a festeggiare il compleanno di lei su una barca. Essendo un milionario, Veretout ha fatto le cose in grande: la barca era ormeggiata nientemeno che a Montecarlo, e la festa è durata giorni interi. Poi però nel bel mezzo dei festeggiamenti è saltato fuori un inghippo: la festeggiata è risultata positiva al covid. A quel punto cosa fanno Veretout e consorte? Si precipitano a mandar via tutti gli ospiti e si chiudono nella cabina della barca a doppia mandata? No, si limitano a informare gli invitati di questo piccolo dettaglio e poi continuano a festeggiare come se niente fosse.
    Questo comportamento la dice lunga sull’intelligenza e sullo spessore umano del calciatore in questione: elementi come lui sono destinati a creare problemi in qualsiasi spogliatoio, quindi hai ragione a dire che lui e Pellegrini garantiscono molta qualità al centrocampo della Roma, ma per quanto mi riguarda uno così è meglio perderlo che trovarlo. E sono contentissimo che la Fiorentina l’abbia ceduto prima che iniziasse a svalutarsi con comportamenti extra campo come questo: altri giocatori (come Mutu e Vargas) abbiamo insistito a tenerli nonostante fosse chiaro che erano delle teste calde, e il risultato è che alla fine abbiamo dovuto darli via aggratis (e ringraziare Iddio che ci fosse qualcuno disposto a prenderli).
    P.S.: So che è brutto godere delle disgrazie altrui, ma ho goduto come un riccio alla notizia dell’esonero di Mazzarri. Credo che sotto sotto sia contento anche lui, perché così può uscirne da vincitore in ogni caso: se il Cagliari si salva dirà “I punti li ho fatti tutti io”, se il Cagliari retrocede dirà “Con me si sarebbe salvato”.
    Nonostante la mia antipatia per questo soggetto, ritengo vergognoso che il Cagliari si sia probabilmente inventato delle sue offese alla squadra per licenziarlo e non pagargli lo stipendio. Queste schifezze dobbiamo combatterle anche quando colpiscono un antipatico, perché oggi è successo a Mazzarri, un domani può succedere a una brava persona come Pioli o Nicola.

    "Mi piace"

    • Niente da aggiungere senonché spero proprio che il Cagliari retroceda… È la squadra peggio gestita della serie A. Con una rosa più che discreta è la terza stagione consecutiva che lotta per non retrocedere…. assolutamente inaccettabile!

      "Mi piace"

      • Il pesce puzza dalla testa: purtroppo Giulini ha un raro talento nello scegliere i peggiori allenatori possibili (da Di Francesco a Mazzarri), e anche quando ne sceglie uno giusto (com’è accaduto con Semplici) lo manda via al primo risultato deludente. Con questi presupposti, è inevitabile che la squadra non renda pur essendo da metà classifica (come minimo). E’ la stessa situazione che si era creata a Palermo con Zamparini.
        Una cosa che mi ero dimenticato di scrivere nel commento precedente: dato che la Cremonese è una società ampiamente disposta a svezzare i giovani talenti delle altre squadre, spero che la Fiorentina le presti qualcuno dei nostri Primavera. A mio giudizio per un calciatore in erba non c’è niente di più formativo e temprante della lotta salvezza, quindi ritengo che Cremona sarebbe il contesto ideale per farli crescere. Dobbiamo sbrigarci però, perché dall’anno prossimo ogni squadra potrà avere al massimo 8 giocatori in prestito, e quindi se alziamo il telefono a metà Agosto rischiamo che la Cremonese abbia già occupato tutti e 8 i posti disponibili. Grazie per la risposta, e buon appetito! 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...