Il buono, il brutto, il cattivo

FIORENTINA – CAGLIARI = 0 – 0

Il momento più buio sembra ormai alle spalle. Nonostante un inizio difficile, la Fiorentina riesce a tenere testa al Cagliari e porta a casa un punto meritato che avvicina i viola alla salvezza. Per gli amanti della statistica, è il primo 0 – 0 in Serie A dalla ripartenza del campionato.

IL BUONO

  • Duncan: il migliore in campo per distacco, oggi dimostra di essere un calciatore completo. Dopo la buona prestazione di Parma in un centrocampo a 3, oggi domina giocando a 2 insieme a Badelj: dopo i primi 20 minuti di sofferenza, cresce clamorosamente trovando la posizione ed il passo fino al momento in cui colpisce un palo incredibile. Giocatore da cui poter ripartire la prossima stagione
  • Ribery: Quando si accende fa letteralmente un altro sport. Predica spesso nel deserto, ma non si arrende mai. Solamente Cragno gli nega la gioia del gol. A volte porta troppo la palla, ma i compagni lo aiutano poco con movimenti offensivi troppo prevedibili. Eterno, da clonare
  • Cragno: salva la propria squadra con diversi interventi. Sempre attento e decisivo, si fa sentire anche nelle uscite alte. Decisivo
  • Dragowski: dopo un turno di riposo, torna tra i pali ed è bravissimo soprattutto su Nandez quando tira giù la saracinesca in modo esemplare. Come il dirimpettaio Cragno, si mostra sempre sicuro. Con lui e Terracciano la Fiorentina può dormire sonni tranquilli per diverse stagioni. In crescita esponenziale
  • Nandez: anche se non trova la gioia personale a tu per tu con Dragowski, gioca una grandissima partita. Qualità e quantità al servizio della causa. Il nuovo soldatino Di Livio

IL BRUTTO

  • Chiesa: vince l’invidiabile palma di peggiore in campo per distacco. Involuto, senza guizzi, si incaponisce in azioni personali che non portano quasi mai a nulla. Tocca l’apice quando ferma Ribery che sta per calciare in porta in area di rigore. Quando torna il gemello buono?
  • Vlahovic: Arriva sempre in ritardo sulla palla, non è mai pericoloso. Non riesce a liberarsi al tiro e soprattutto non fa mai movimenti né per sé né per i compagni. Cutrone e soprattutto Kouamè creano e lottano molto di più nello spezzone giocato. Un fantasma
  • I primi 25 minuti viola: da quando Iachini è arrivato a Firenze, il 3-5-2 è stato il modulo preferito ma stasera, contro una squadra che gioca esattamente in quel modo, sceglie di varare il 3-4-3. Il risultato iniziale è devastante: squadra in balia degli avversari e occasioni che fioccano (come in occasione del gol di Simeone annullato per questione di centimetri). I centrocampisti viola, Badelj e Duncan, risultano essere sempre in inferiorità numerica e vengono spesso tagliati fuori dagli inserimenti sardi. Poi fortunatamente gli esterni della Fiorentina iniziano ad entrare in partita, Duncan sale di giri e la squadra guadagna metri anche grazie al calo degli ospiti. Probabilmente anche il mister la pensa così visto che alla fine del primo tempo, quando esce Chiesa, non entra l’offensivo Sottil, ma Ghezzal che in fase difensiva viene a fare il quinto centrocampista accanto a Badelj e Duncan. Interminabili lavori in corso

8 pensieri su “Il buono, il brutto, il cattivo

  1. Io purtroppo non ho più parole… avevo pronosticato uno 0-0 facile nella chat dello stadio… speranzoso !!!!
    Ragazzi siamo la squadra che gioca il calcio peggiore della serie A….!!!!
    Sovrapposizioni queste sconosciute !!!!
    Verticalizzazioni…. addio nini….
    Ogni partita facciamo i complimenti a qualcuno che la partita seguente non gioca o la sbaglia clamorosamente….!!!
    Secondo me è un grave errore finire la stagione con Iachini, che alimenta solo la voglia di scappare da Firenze nei buoni giocatori che abbiamo.
    Vedi Kouamé… che è entrato ed ha rinvigorito la squadra….speriamo che Iachini non spenga pure Lui….
    Lo dico oggi, no ad allenatori super pagati… voglio Juric, De Zerbi, Inzaghi o il ritorno dì paulo Sousa…. Firenze vive di alchimia !!!

    "Mi piace"

    • Se non giochiamo il peggior calcio del campionato, poco ci manca! Siamo una squadra prevedibilissima che conta solo ed esclusivamente sulle giocate individuali di Ribery, Castrovilli o Chiesa. Siamo piatti, serviamo gli attaccanti sempre spalle alla porta ed anche in contropiede sembra ci si affidi sempre all’improvvisazione. Io credo che a questo punto non sia utile cambiare allenatore perché chi siederà sulla panchina viola nella prossima stagione, adesso non può o non vuole venire. La speranza è che la società abbia già le idee chiare e stia già programmando il mercato e non solo, altrimenti rischiamo un’altra stagione opaca come le ultime. Sicuramente il prossimo mister dovrà cercare di far giocare bene la squadra, senza speculare sugli avversari. Hai ragione, a Firenze si vive di alchimia e se la squadra, la società, il mister e la tifoseria camminano tutti sulla stessa lunghezza d’onda, si può tornare ad essere importanti nello scacchiere del calcio italiano, come con Prandelli o i primi mesi di Sousa. Speriamo che Rocco e i suoi sodali non sbaglino nuovamente la scelta!

      "Mi piace"

  2. Secondo me, merita di stare fra i “buoni” Kouamè: è entrato dopo un lungo stop ed ha subito dato sprint all’attacco, mi ha impressionato la partenza verso il colpo di testa parato poi da Cragno, sembrava in ritardo vista la lunga distanza tra lui e dove è arrivato il pallone da colpire, ma è riuscito ad arrivarci ed a dare la forza e direzione giuste.
    Ghezzal, da dopo l’infortunio, ha giocato meglio … misteri della natura.
    Mi spiace per Vlahovic, secondo me è ancora acerbo, non è per niente lucido e è impallato, sarebbe il caso di darlo in prestito per un annetto? … mio pupillo.
    Iachini, purtroppo, non è in grado di dare un gioco alla squadra, lo vorrei menzionare per l’agitazione davanti alla panchina … poraccio, gli voglio bene.
    non sapevo che Moreno Rog giocasse ancora al calcio … grandissimo.

    "Mi piace"

    • Signore e signori Empereur… Benvenuto sul blog!!! Moreno Rog è uno dei nostri miti, ancora in grande forma nonostante l’età!
      Hai ragione su Kouame’, è sembrato subito in palla e voglioso di incidere. Penso che Vlahovic abbia bisogno di un attaccante con esperienza per farlo maturare ed aiutarlo. Mandzukic sarebbe perfetto!!

      "Mi piace"

  3. Il buono: la stagione 2019/20 si sta avvicinando alla conclusione, perché quello che si sta vedendo in queste settimane, complici il caldo, le molte partite ravvicinate e gli obbiettivi che, inevitabilmente, stanno sfumando per sempre più squadre, NON E’ CALCIO!
    Ah, dimenticavo: il centrocampo a due Duncan-Badelj (e poi a due e mezzo, con Duncan, Pulgar e Ghezzal), che non ha sfigurato, al cospetto di dirimpettai del calibro di Nainggolan, Rog e Nandez.

    Il brutto: l’aver nuovamente rimandato la vittoria casalinga; l’aver nuovamente rimandato il gol su azione; l’aver nuovamente rimandato il gol, da noi evidentemente considerato un dettaglio sopravvalutato; l’aver nuovamente rimandato il discorso salvezza (moralmente) matematica.

    Il cattivo: la squalifica in cui incorrerà, col Verona, Duncan, sempre più cardine del sofferente centrocampo viola, che domenica se la vedrà con un’altra squadra di corsa e sostanza, e che dunque potrebbe nuovamente accusare il colpo.

    "Mi piace"

    • Come diceva il buon Montella, l’importanza del gol è sopravvalutato….si certo, come no!
      Il centrocampo viola, retto soprattutto da Duncan, non ha sfigurato anche grazie alla compattezza del terzetto difensivo che si è mosso spesso in modo ordinato anche con Lirola e Venuti che scendevano spesso a fare il quarto ed il quinto difensore.
      Quanto al prossimo turno, speriamo che l’Hellas, un pò come il Cagliari ieri sera, sia in fase un pò calante altrimenti sarà dura. Giova però ricordare che rientrerà Castrovilli e sarà veramente curioso ammirare il presente del centrocampo viola al cospetto del proprio futuro (Amrabat).

      "Mi piace"

  4. Alla fine è un buon punto che smuove ancora un po’ la classifica e lascia qualche indicazione positiva per il futuro immediato.

    IL BUONO

    KOUAME’ : dopo un infortunio come il suo, entrare in campo e metterci subito la rabbia e la grinta di chi è sempre stato bene non è da tutti. Se Cragno non avesse fatto una super-parata sarebbe stata la serata perfetta.

    IL RISULTATO DI GENOVA : pensavo che il Napoli facesse un robusto turnover senza mettere troppo la testa sulla partita, visto che è già in Europa League ed in Champions non ci arriverà. Invece Gattuso ancora una volta non ha fatto sconti dal punto di vista della concentrazione.

    IL BRUTTO

    IL GOL SU AZIONE : quando lo facciamo ?

    I DUE CAMBI DI PULGAR E DALBERT : ma Iachini l’ha capita la regola ? Com’è possibile bruciarsi due cambi in un minuto con tre slot a disposizione ? Roba che se Ghezzal si fosse davvero fatto male al punto da uscire dal campo avremmo finito in 10.

    Ovviamente ho cercato qualche spunto di riflessione differente e condivido pienamente quanto scritto sopra.

    "Mi piace"

    • Effettivamente Gennaro Gattuso si riconferma un buon allenatore ma soprattutto una persona corretta. Il Napoli ha giocato e vinto una partita in cui non aveva molto da chiedere ma ha onorato lo sport.
      Quanto ai cambi di Iachini sono rimasto esterrefatto anche io. Un errore che nemmeno un allenatore alle prime armi avrebbe commesso: a volte sembra manchi un pò di lucidità nelle scelte operate dal mister viola. I cambi, che potevano anche essere giusti, dovevano essere effettuati insieme! Per chi non lo sapesse, in questa ripartenza dopo il Covid le squadre hanno a disposizione 5 sostituzioni da effettuare però in tre interruzioni di gioco per non perdere troppo tempo. Non contando quello effettuato a fine primo tempo (perché non viene conteggiato come interruzione al gioco), Iachini ha tolto prima Lirola e poi Badelj nel giro di 1 minuto occupando dunque 2 slot anziché 1. Questo lo ha costretto ad operare poi due cambi contemporaneamente quando ha inserito Kouamè e Cutrone. Davvero menomale che Ghezzal abbia potuto terminare la gara!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...